Cliente Privato

Settore
Meccanico
Logistica
Automotive

Carraro è un Gruppo internazionale leader nell’ attività di progettazione, produzione e commercializzazione di assali, trasmissioni ed ingranaggeria di acciaio di media e grande taglia.

Con 8 stabilimenti produttivi in Italia, Germania, Argentina, India e Cina l’azienda continua a cogliere le opportunità offerte dal mercato, espandendo la propria presenza e sviluppando soluzioni di prodotto in risposta alle diverse necessità dei clienti.

IPM Italia si occupa delle pavimentazioni degli stabilimenti italiani e tedeschi del Gruppo da oltre vent’anni e conta diversi cantieri in Italia tra Padova, Pordenone, Chieti, Rovigo ed in Germania ad Hattingen, a cui si aggiungono quelli periodicamente attivi perché in fase di progettazione, realizzazione o manutenzione.

Il primo lavoro di pavimentazione affidato alla nostra azienda consisteva nella trasformazione di un vecchio stabilimento adibito a magazzino di pezzi meccanici, in zona di produzione.

IPM BLINDO

Sistema in malta epossidica fibro-armata ad alto spessore, impermeabile e ad elevata resistenza meccanica e chimica. Ideale per il ripristino di vecchie pavimentazioni fessurate e umide, permette il recupero delle pendenze e delle planarità.

carraro_00001

Per prima cosa sono state smantellate le scaffalature metalliche fissate a terra, sono stati creati una serie di uffici da posizionare sul perimetro, ed infine sono state rinnovate le pavimentazioni in modo da poter posizionare i nuovi macchinari.

Il supporto in cls si presentò fin da subito particolarmente ammalorato, c’erano parecchi punti dove l’olio idraulico era penetrato nel cemento, zone dove lo strato superficiale era venuto a mancare per via dell’usura e gli inerti erano in evidenza, ed infine zone di planarità fortemente disomogenea.

La soluzione migliore si rivelò quella di ripristinare il pavimento mediante un sistema epossidico ad alto spessore: IPM BLINDO.

Dopo al prima fase di fresatura del supporto in cls, sono stati riempiti con malta di resina tutti i buchi presenti e, nelle zone particolarmente intrise di olio, è stato applicato un apposito primer per fondi inquinati.

È stato poi realizzato il massetto epossidico tirato a staggia ed elicotterato, al fine di ridare alla pavimentazione consistenza e planarità tali da sopportare il peso delle grandi macchine utensili, il passaggio dei muletti e dei carrelli e la pressione ed il trascinamento dei cassoni di ferro.

Da ultimi sono stati applicati due strati di finitura epossidica colorata evidenziando le diverse aree di lavoro: la base di colore grigio, le corsie di passaggio carrelli di colore azzurro e le corsie rosse quali percorsi pedonali. A cavallo dei vari colori, sono state realizzate le righe di delimitazione gialle e bianche.

Fu con questo lavoro che IPM Italia si aggiudicò la piena fiducia del Gruppo Carraro Drive Tech SPA, con la quale collabora ancora oggi.

Trova il sistema

Scarica la scheda del sistema utilizzato per questo progetto