Pavimenti antistatici ESD per le industrie del settore elettronico e aree ATEX

SICUREZZA A NORMA CONTRO LE SCARICHE ELETTROSTATICHE

Le attività che si sviluppano nell'industria elettronica, nelle produzioni sensibili alle ESD (Electro Static Discharge) e nelle aree ATEX (Atmospherès Explosibles) sono soggette a normative particolarmente cogenti a salvaguardia di strumentazioni, ambienti e persone. La facilità con cui si generano le scariche elettrostatiche e i loro effetti sono spesso ancora sottovalutati. È stato calcolato che bastano circa 300 volt di ESD (a volte anche molto meno) per danneggiare o distruggere un device/componente elettronico, e che una sola persona semplicemente camminando può generare fino a 3000 volt. È quindi necessario dotarsi di pavimentazioni in grado di dissipare facilmente e velocemente le cariche elettrostatiche, prima che diventino un problema per le attrezzature o, nei casi peggiori, un pericolo per le persone.

I pavimenti in resina IPM Italia sono una valida soluzione a questo duplice problema.

Infatti, da oltre 40 anni studiamo, produciamo e posiamo pavimenti in resina in aziende dove la protezione da fenomeni ESD è un requisito indispensabile.

Un pavimento in resina antistatico/ESD IPM Italia per l'industria elettronica e aree ATEX è:

  • IMPERMEABILE ad acidi, oli, detergenti, aggressivi chimici
  • RESISTENTE alle compressioni e vibrazioni continue, a cadute accidentali, all'abrasione, all'usura da passaggio di carrelli e persone, ai lavaggi frequenti e non ingiallisce
  • CONTINUO essendo privo di giunti e fughe, è una superficie unica che può proseguire in verticale sulle pareti
  • IGIENICO la continuità della pavimentazione assicura igiene, previene le contaminazioni e la proliferazione dei batteri, anche grazie alla possibilità di aggiungere additivi con proprietà batteriostatica come la tecnologia IPM SANIX
  • FACILE DA SANIFICARE pulizia quotidiana e sanificazione sono facilitate sulla superficie continua
  • ANTIPOLVERE grazie alla sua struttura e composizione, previene l’accumulo di sporco e polvere, fattori che facilitano l’insorgenza dei fenomeni ESD (Electro-Static Discharges)
  • PLANARE grazie all'azione autolivellante garantisce la planarità necessaria
  • DURATURO con una minima manutenzione regolare dura nel tempo
  • ECO-FRIENDLY inodore e non tossico, ha VOC (Volatile Organic Compounds) pressoché assente
  • FUNZIONALE consente una grande libertà estetica e permette di applicare e mantenere la segnaletica orizzontale brillante nel tempo

Competenza e professionalità al tuo servizio

PREVENTIVO ONLINE

Dati personali e note

Richiesta di offerta *

elettronico-ast-esd_01

Pavimentazione in resina antistatica ESD per il settore della componentistica elettronica e aree ATEX

PAVIMENTI IN RESINA IPM ITALIA: APPLICAZIONE RAPIDA, SENZA DEMOLIZIONE

Chi opera nella filiera elettronica (o produce in aree ATEX) può rinnovare la pavimentazione senza dover attendere tempi lunghi prima di riprendere l’attività. Infatti il rivestimento in resina può essere applicato recuperando la superficie esistente, anche se ammalorata, senza ricorrere a costose e impegnative opere di demolizione. Una volta applicato, il pavimento in resina IPM Italia è calpestabile dopo 24 ore e carrabile dopo 48.

Per creare un pavimento con caratteristiche di conduttività elettrica, vengono annegati nella resina  componenti come fibre di grafite o una rete di bandelle di rame che si collega ai punti di presa a terra presenti nell’ambiente.

Che siano pavimenti antistatici in resina dissipativi* (con resistività compresa tra 105 e 109 Ω) o conduttivi (con resistività minore o uguale a 105 Ω), grazie al nostro laboratorio interno, possiamo adattarli alle diverse esigenze tecniche, normative, estetiche di ciascuna azienda.

*Per approfondire l’argomento potete leggere questo articolo nel nostro blog: Pavimenti dissipativi o conduttivi: la soluzione ideale per abbattere i fenomeni ESD.

Pavimenti in resina per aziende dell’elettronica e ambienti ATEX

AD OGNI ESIGENZA LA GIUSTA SOLUZIONE

Un pavimento in resina per le produzioni elettroniche e quelle che avvengono in ambienti ATEX  è la soluzione più sicura e adattabile, in grado di soddisfare tutti i requisiti funzionali e normativi richiesti.

Grazie alle competenze e ai progetti realizzati, possiamo studiare, realizzare e applicare un pavimento in resina per risolvere i problemi di queste attività industriali:

  • Elettronica
  • Aree Server
  • Aerospaziale
  • Automotive
  • Stoccaggio / Assemblaggio componenti elettrici
  • Stampa Digitale
  • Elaborazione dati
  • Zone di verniciatura / Colorifici
  • Chimica e Farmaceutica
  • Sale Operatorie / Diagnostica / Analisi
  • Depositi di esplosivi e infiammabili
  • Armerie
  • Bio-Tecnologie
  • Aree con atmosfera controllata
  • Movimentazione automatizzata e robotizzata
elettronico-ast-esd_03

AFFIDABILITÀ CERTIFICATA PER AREE EPA E ATEX

Lavorare in totale sicurezza è richiesto dalle normative internazionali. Per le aree EPA (ESD Protected Area), una pavimentazione antistatica in resina deve essere certificata CE in base al C.P.R. 305/2011 e secondo la norma quadro CEI EN 61340-5-1 che concerne il metodo di prova per la valutazione della resistenza elettrica a terra. Per gli ambienti ATEX, in cui vengono trattati materiali pericolosi come solventi, esplosivi, carburanti, vernici, ecc., la normativa di riferimento per le pavimentazioni sono la UNI EN 13813 e la UNI EN 1504/2 che fissano i parametri per la resistenza elettrica a terra misurata secondo i metodi di prova previsti dalla norma UNI EN 1081.

Il pavimento in resina IPM Voltec per pavimentazione antistatica dissipativa o conduttiva soddisfa pienamente queste normative. La gamma di soluzioni IPM Voltec è costituita da: IPM Voltec Protecto – pavimento in resina multistrato autolivellante per superfici che necessitano della massima igiene; IPM Voltec Colormix – pavimentazione in resina con finitura trasparente a effetto sale e pepe; IPM Voltec Blindo- pavimento in malta epossidica ad altro spessore (7mm) ideale per il recupero di vecchie pavimentazioni.

PERCHÉ SCEGLIERE IPM ITALIA. LA TUA NUOVA PAVIMENTAZIONE "CHIAVI IN MANO"

Quando progettiamo e realizziamo una pavimentazione in resina per una grande industria o per un  laboratorio alimentare seguiamo un metodo in 4 fasi che garantisce un lavoro a regola d'arte, con un servizio completo che riduce i tempi di posa e minimizza i fermi-macchina.

  1. consulenza con sopralluogo: il tecnico IPM Italia verifica criticità, esigenze presenti e future, stato del sottofondo, sollecitazioni, requisiti estetici
  2. offerta e progettazione: oltre alla proposta commerciale, studiamo un piano di intervento su misura con le soluzioni formulate nel nostro laboratorio di produzione interno
  3. posa in opera: le squadre certificate IPM Italia, sotto la supervisione di un direttore tecnico, posano i rivestimenti in resina
  4. manutenzione: se necessario, concordiamo un programma di interventi per mantenere nel tempo le prestazione dei nostri pavimenti in resina
posatori

IPM Italia consiglia

LE PAVIMENTAZIONI ANTISTATICHE ESD IN RESINA
PER IL SETTORE ELETTRONICO E ZONE ATEX

Abbiamo messo a punto una selezione dei sistemi IPM Italia più adatti a rispondere alle diverse esigenze e normative che riguardano gli ambienti EPA e ATEX.

Sono pavimenti in resina già “testati sul campo” in molteplici aziende elettroniche, IT, chimiche e con produzioni/lavorazioni sensibili dove la protezione da ESD di beni e operatori sia prescritta dalle norme.

Tutti i rivestimenti IPM Italia per il settore Elettronico / AST-ESD

Scarica le schede tecniche dei sistemi resinosi prodotti e posati da IPM Italia per il settore Elettronico / AST-ESD